Gibraltar

Perché Gibilterra è un territorio britannico?

La Spagna sta protestando di nuovo con la Gran Bretagna in merito a un certo sperone roccioso a livello del collo del Mediterraneo. Gibilterra, un 2,6 miglio quadrato (6.7 chilometro quadrato) peninsulare, che è la patria di circa 30.000 persone, è un territorio britannico per il quale la Spagna ha a lungo reclamato. Questa settimana il vecchio argomento è riemerso nel momento in cui i funzionari spagnoli hanno indurito le ispezioni alle frontiere, rallentando il traffico a passo d’uomo, e il ministro degli esteri della Spagna ha minacciato un onere di € 50 ($ 67) per gli attraversamenti, mettendo in allarme gli abitanti su entrambi i lati del confine. Le misure erano apparentemente in risposta alla decisione del governo di Gibilterra di affondare dei blocchi di cemento appuntiti in mare per respingere i pescatori spagnoli, accusati di bracconaggio del pesce di Gibilterra. Forse, più che altro, il governo spagnolo sta cercando disperatamente di disotgliere l’attenzione pubblica dallo scandalo in corso sui finanziamente dei partiti, che ha minacciato di travolgere Mariano Rajoy, il primo ministro. Una telefonata tra il signor Rajoy e David Cameron primo ministro della Gran Bretagna il 7 agosto, ha apparentemente disinnescato le tensioni in qualche modo. Ma innanzitutto perché Gibilterra, che si trova a 1000 miglia a sud da Londra, è un territorio britannico?

I giorni in cui il sole non tramontava mai sull’impero britannico sono ormai lontani. Ma la Gran Bretagna mantiene 14 “territori d’oltremare”, sparsi in tutto il mondo dal Pacifico all’Atlantico meridionale. Con l’eccezione del Territorio antartico britannico, una fetta di deserto popolato da alcuni scienziati e molti pinguini, sono territori minuscoli. Le Isole Pitcairn, che si trovano circa a metà strada tra la Nuova Zelanda e il Perù, ospitano circa 50 persone; le Bermuda, il più popoloso dei territori, hanno solo circa 65.000 residenti. Molti territori, tra cui Gibilterra, sono stati sede di delle basi della Royal Navy. Oggigiorno sono più propensi a mantenersi attraverso il turismo e la finanza offshore.

Gibilterra è stata ceduta alla Gran Bretagna dopo la guerra di successione spagnola del 1701-14. Carlo II di Spagna, che era conosciuto come “La strega” a causa delle sue gravi disabilità fisiche e mentali, è morto nel 1700 senza eredi. Era poco chiaro chi sarebbe subentrato dopo di lui, e così le grandi potenze d’Europa cominciarono a spingere i loro candidati preferiti. La guerra scoppiò presto e nell’agosto 1704 i soldati britannici, combattendo al fianco degli alleati olandesi, hanno catturato The Rock, così Gibilterra è conosciuta. La guerra continuò fino al 1713, quando il Trattato di Utrecht stabilì che Filippo V, nipote del re di Francia, avrebbe ereditato il trono di Spagna. Come parte della transazione alcuni territori spagnoli sono stati ceduti ad altri paesi. La Gran Bretagna ha ottenuto Gibilterra, così come Minorca, che passò di mano diverse volte prima di ritornare alla Spagna attraverso il trattato di Amiens del 1802.

Gibilterra è rimasta sotto il controllo britannico da allora, nonostante i vari tentativi di riprenderla, tra cui un assedio senza successo da parte della Spagna che durò per quasi quattro anni, fino al 1783. Sotto la dittatura del generale Francisco Franco, la Spagna chiuse interamente le frontiere con Gibilterra , riaperte completamente solo in vista dell’adesione della Spagna all’Unione europea nel 1985. Barche da pesca a parte, non si rischiano ulteriori invasioni. Ma la Spagna continua a rivendicare Gibilterra come propria. Coloro che vivono sulla Roccia non sono d’accordo: i referendum del 1967 e del 2002 sono stati quasi unanimi nel loro sostegno per mantenere la sovranità britannica. La Gran Bretagna per ora sembra destinata a mantenere il suo pezzo di costa mediterranea. Può essere un bene per la Spagna: se la Gran Bretagna dovesse consegnare Gibilterra, i catalani, che hanno perso la loro autonomia in Spagna a seguito del trattato di Utrecht, potrebbero considerarlo un precedente interessante.

Share this post

No comments

Add yours