Il prezzo dei farmaci in Cina: un costo umano

Nella sua casa alla periferia di Pechino, Yang Hongxia è impegnata a preparare la cena. Prepara le tagliatelle sotto il controllo della suocera.

Per Hongxia, 39 anni, la vita è piuttosto difficile.

Suo marito, Zhang Yansheng, 41 anni, è nella stanza accanto guardare la TV. Egli soffre di un tumore al cervello e non può camminare né parlare.

Come oltre il 95% della popolazione ha una qualche forma di assicurazione sanitaria del governo. Ma gli schemi non coprono tutti i costi.

Sua moglie lavora come autista di autobus ma spende tutto il suo stipendio, circa $ 600 (£ 388), per pagare per i farmaci del marito.

La famiglia sopravvive solo grazie all’aiuto dei parenti.

“Quando mio marito si ammalò era giovane”, ha detto Hongxia. “Non abbiamo avuto modo di risparmiare. Si tratta di un onere enorme per noi.”

Tangenti

Come Pechino sta ampliando le disposizioni per l’assistenza sanitaria, la spesa pubblica è in forte aumento.
E’ stata stimata a $ 385 bilioni (£ 249 bilioni) nel 2011.

Ci si aspetta che superi il doppio entro la fine del decennio, secondo un rapporto della società di consulenza McKinsey.

Il governo ha messo in chiaro che la riforma è necessaria per tenere a freno i costi. Si sta iniziando con l’industria farmaceutica – valutando la possibile fissazione dei prezzi in un massimo di 60 aziende straniere e cinesi.

Il mese scorso un dirigente arrestato della ditta britannica GlaxoSmithKline ha confessato nella televisione di stato che la sua società ha pagato tangenti.

L’azienda ha detto che sembra che una parte del personale locale abbia agito in modo non conforme alle “procedure” della società.

Cinque dipendenti che lavorano per altre case farmaceutiche stranieri hanno confermato alla BBC che la corruzione è un problema.

Uno dei venditori ha detto la sua azienda ha pagato circa 1.000 dollari (£ 647) per far sì che il suo prodotto stia sugli scaffali di un ospedale.

“Non nego che in società estere accade di [dare dei soldi ai medici]”, ha detto il rappresentante di vendita.

“E’ raro però e solo poche persone lo fanno”, ha aggiunto.
In un sistema sommerso dai pazienti, la corruzione è un seg
reto di Pulcinella.

Abbiamo filmato bagarini vendere illegalmente appuntamenti al di fuori di un ospedale di Pechino. Sono così ben insediati che hanno anche i biglietti da visita.

Un tout ci ha detto che se lo pagavamo $ 50 (£ 32) ci avrebbe fatto ottenere l’appuntamento nel pomeriggio. In caso contrario, avremmo dovuto attendere per settimane.

‘Insostenibile’

Le famiglie qui spendono una parte enorme di loro risparmi quando si ammalano. Con la lotta alla corruzione le autorità sperano di rendere la sanità più economica.

In tal modo, Pechino spera di incrementare il consumo interno.

“Abbiamo avuto la corsa all’oro qui e ora il modello economico attuale è insostenibile”, dice James McGregor, un business analyst.

“Al fine di costruire un’economia guidata dal consumo, i consumatori devono avere fiducia nel futuro, nel governo e nella loro assistenza sanitaria.
Forse per questo il governo va dietro tutte queste aziende farmaceutiche, perché deve costruire la fiducia tra la gente.

“Non si può ordinare alle persone di prendere i soldi dalla tasca e spendere – devi attirarli a farlo rendendoli contenti di come stanno le cose.”

Di nuovo nella loro casa, Yang Hongxia e la sua famiglia stanno finendo la cena.

Per Hongxia qualsiasi pensiero in merito a vacanze o mobili nuovi rimane un sogno lontano.

Ogni centesimo che ha serve a pagare le spese mediche del marito. Fino a quando i farmaci non diventano più economici, il meglio che si può sperare è semplicemente di racimolare un po’ di denaro.

Share this post

No comments

Add yours